Questa pagina fa uso di cookie. Visitando questo sito si autorizza l'impiego di cookie.

Presentazione del lavoro “La storia negata nelle pagine di Vito Maurogiovanni”

Lunedì 6 giugno nell’ Auditorium del plesso del Pergolo si è svolta la presentazione del lavoro di ricerca storica e drammatizzazione “La storia negata nelle pagine di Vito Maurogiovanni”, realizzazione del progetto dal titolo omonimo, vincitore a settembre del II premio della quinta edizione del concorso “Premio Vito Maurogiovanni”.


 Gli studenti delle classi 5C e 5D Scientifico, coordinate dalle docenti Maddalena Cardone e Anna Maria Pastore, alla presenza del Dirigente Scolastico prof. Giuseppe Semeraro, della collaboratrice di plesso prof.ssa Patrizia Scatigna, del signor Vito Domenico Carbotti, appassionato studioso del brigantaggio locale, e delle classi 4C e 4D Scientifico, hanno illustrato le seguenti fasi del progetto: “Nel cuore del brigantaggio”, ricostruzione storica delle origini e motivazioni del fenomeno del brigantaggio in Puglia e delle imprese compiute dal brigante Pasquale Domenico Romano, che ebbero come sfondo i boschi di San Basilio (piccola frazione in provincia di Mottola, crocevia di popolazioni sin dai tempi più antichi), in particolar modo dell’epico assalto a Gioia del Colle avvenuto il 28 luglio del 1861; “Nell’officina dello scrittore”, analisi tematico - stilistica della versione originale del dramma teatrale “I briganti”. Ha concluso l’incontro, che è stato caratterizzato dall’ originale intervento musicale del signor Carbotti, la visione del video della drammatizzazione effettuata nel bosco “Nemus Docet”, a poca distanza dai luoghi che videro il tragico epilogo della vicenda del Sergente Romano, drammatizzazione grazie alla quale l’opera di Vito Maurogiovanni ha preso vita riportando all’attenzione una delle pagine più controverse e a lungo dimenticate o frettolosamente giudicate della storia locale, forse ancora tutta da scrivere.