Questa pagina fa uso di cookie. Visitando questo sito si autorizza l'impiego di cookie.

Protocollo condiviso delle misure di sicurezza nei plessi scolastici ai fini del regolare svolgimento dell’esame finale di Stato a.s. 2019/2020

pdf  Circolare N. 316 del 01.06.2020

PREMESSA

Vista l'Intesa, sottoscritta in data odierna dal Dirigente Scolastico, dalla RSU, dai TT.AA.SS. e dalle OO.SS. territoriali, sulle materie previste dal "Protocollo di intesa Linee operative per garantire il regolare svolgimento degli Esami conclusivi di Stato 2019/2020", sottoscritto in data 19/05/2020 dal Ministero dell'Istruzione e dalle OO.SS. rappresentative del comparto e dell'area istruzione e ricerca, e avuto altresì riguardo al Documento tecnico scientifico per gli esami di Stato formulato in data 15 maggio 2020 dal Comitato Tecnico Scientifico insediato presso il Dipartimento della Protezione civile, si comunica di seguito il protocollo condiviso delle misure di sicurezza nei plessi scolastici ai fini del regolare svolgimento dell'esame finale di Stato a.s. 2019/2020, come approvato oggi dal Comitato interno di controllo e vigilanza sull'applicazione delle misure anti-Covid19.

LOCALI SCOLASTICI DESTINATI ALLE PROVE E ALLE RIUNIONI

Plesso di Piazza Vittorio Veneto

  • Aula magna con ingresso da Piazza Vittorio Veneto 8 e uscita diretta in Via Recupero – classi 3Acl e 3Bcl
  • Palestra coperta con ingresso da Via Recupero e uscita diretta in Viale Carella – classi 5AL e 5BL
  • Palestra "Aosta" con ingresso da Via Recupero e uscita diretta in Viale Carella – classe 5CL

Plesso del Pergolo

  • Auditorium con accesso da ingresso laterale dedicato e uscita diretta nel vialetto Nord – classi 5Asu e 5Bsu
  • Laboratorio di Disegno con accesso da ingresso principale sinistro e uscita diretta nel vialetto EST – classi 5Asc e 5Csc
  • Laboratorio di Scienze con accesso da ingresso principale destro e uscita dal corridoio principale del primo piano nel Vialetto Sud – classi 5Bsc e 5Dsc

Tutte i locali individuati permettono un ricambio d'aria regolare e naturale, e sono provvisti di ambiente contiguo dedicato all'accoglienza e all'isolamento.

DISPOSIZIONI GENERALI

Per evitare assembramenti i distributori automatici di snack e bevande saranno disattivati.
Non è ammessa la consegna di alimenti di qualsiasi genere all'interno dell'edificio scolastico da parte del personale di bar, pasticcerie, fast food etc.
È vietato l'accesso di terzi estranei nel plesso del Pergolo; nel plesso di Piazza Vittorio Veneto sarà consentito, previo appuntamento telefonico, l'accesso agli uffici dal portone centrale corrispondente al civico 7.

CANDIDATI ED EVENTUALI ACCOMPAGNATORI

Il calendario di convocazione degli esami sarà predisposto dalle Commissioni in data 15 giugno 2020: sarà quindi pubblicato sul sito web della scuola e inviato al candidato mediante registro elettronico, con verifica telefonica dell'avvenuta ricezione.
Il candidato potrà richiedere alla scuola il rilascio di un documento che attesti la convocazione e che, in caso di affollamento, gli dia precedenza di accesso ai mezzi pubblici per il giorno dell'esame. In ogni caso, si consiglia l'uso del mezzo proprio per raggiungere la sede d'esame.
Il candidato potrà entrare nell'istituto scolastico accompagnato da una sola persona. Al fine di evitare ogni possibilità di assembramento il candidato si presenterà a scuola 15 minuti prima dell'orario di convocazione programmato e lascerà l'edificio scolastico subito dopo l'espletamento della prova d'esame.
All'ingresso a scuola non è necessaria la rilevazione della temperatura corporea. All'arrivo nell'edificio scolastico il candidato e l'eventuale accompagnatore dovranno produrre un'autodichiarazione (come da Allegato) attestante:

  • l'assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di espletamento dell'esame e nei tre giorni precedenti;
  • di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

Nel caso in cui sussista anche soltanto una delle condizioni soprariportate, il candidato non dovrà presentarsi per svolgere l'esame e produrrà tempestivamente la relativa certificazione medica al fine di consentire alla commissione la programmazione di una sessione di recupero nelle forme previste dal D.M. 10/2020.
Qualora i candidati e/o gli accompagnatori lo richiedano per giustificato motivo, il collaboratore scolastido di supporto alla Commissione potrà rilevare mediante termoscanner la loro temperatura corporea, con successiva igienizzazione del dispositivo e delle mani.
Prima dello svolgimento della prova d'esame Il candidato e l'eventuale accompagnatore dovranno igienizzare le mani, utilizzando gli appositi dispenser di gel disinfettante collocati sia all'ingresso della scuola sia all'ingresso del locale d'esame.
Durante la permanenza nei locali scolastici il candidato e l'eventuale accompagnatore dovranno indossare una mascherina chirurgica o di comunità di propria dotazione (si definiscono mascherine di comunità "mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire un'adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso").
Soltanto durante il colloquio il candidato potrà abbassare la mascherina assicurando tuttavia, per l'intera durata della prova, la distanza di sicurezza di almeno 2 metri dalla commissione d'esame. I locali destinati allo svolgimento degli esami saranno allestiti in maniera tale da garantire il rispetto della distanza di almeno 2 metri tra i commissari e tra il candidato e gli stessi.
Il candidato dovrà presentarsi a scuola munito di:

  • mascherina chirurgica o di comunità
  • bottiglietta d'acqua
  • chiavetta USB (o, in via subordinato, notebook) se necessaria per eventuali presentazioni;
  • eventuali materiali e testi necessari allo svolgimento della prova.

Entrando nel locale individuato per il colloquio, il candidato e il suo accompagnatore prenderanno posto su sedia già igienizzata dai collaboratori scolastici. Davanti al candidato sarà collocato un banco di supporto, che andrà igienizzato al termine di ogni colloquio.
Nel caso in cui debba effettuare una presentazione multimediale, il candidato potrà memorizzarla su chiavetta USB e consegnarla al commissario individuato per l'utilizzo del PC. Il commissario gestirà la chiavetta USB avendo cura di igienizzare le proprie mani dopo l'uso.
Nel caso in cui invece debba utilizzare applicativi non comuni, il candidato porterà con sé proprio notebook da collegare alle dotazioni tecnologiche della scuola.
Durante il colloquio lo studente potrà utilizzare la lavagna in modo da rispettare sempre la distanza interpersonale di 2 metri.
Ove il candidato e/o il suo accompagnatore abbiano bisogno di utilizzare il bagno, potranno accedere esclusivamente a quello assegnato alla loro commissione; in questo caso, prima di entrare in aula, dovranno igienizzare di nuovo le mani. Nei bagni può entrare una sola persona per volta.
Al termine del colloquio il candidato e l'eventuale accompagnatore lasceranno immediatamente l'edificio scolastico.

PRESIDENTI E COMMISSARI

Il primo giorno di riunione della commissione, presidente e commissari dovranno consegnare un'autodichiarazione (come da Allegato) attestante:

  • l'assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di espletamento dell'esame e nei tre giorni precedenti;
  • di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

La misurazione della temperatura corporea è facoltativa: saranno a disposizione un termoscanner che, a richiesta, il collaboratore scolastico di supporto azionerà per rilevare la temperatura; in ogni caso, al termine andranno igienizzati sia il dispositivo sia le mani.
Nel caso in cui la sintomatologia respiratoria o febbrile si manifesti successivamente all'inizio dell'espletamento dell'incarico, il commissario non dovrà presentarsi per lo svolgimento dell'esame, comunicando tempestivamente le sue condizioni (con invio di certificato medico) al Presidente della commissione al fine di avviare le procedure di sostituzione nelle forme previste dal D.M. 10/2020.
Tutti i componenti le commissioni accederanno ai locali predisposti utilizzando gli stessi accessi utilizzati dagli studenti. Così per i bagni: ogni commissione avrà un bagno a suo uso esclusivo. I bagni possono essere usati da una sola persona per volta.
Ogni membro della Commissione utilizzerà esclusivamente un banco e una sedia, sempre lo stesso per tutta la durata degli esami. Rispetterà la distanza di due metri da qualsiasi persona presente nell'edificio e nel locale in cui avvengono i colloqui. Dovrà indossare la mascherina chirurgica fornita quotidianamente dalla scuola (previa apposizione di firma per ricevuta) senza mai toglierla durante la sessione. Dovrà igienizzare le mani entrando nell'edificio. Qualora i commissari e il presidente dovessero maneggiare documenti cartacei, al termine della loro consultazione igienizzeranno le mani.
La commissione organizzerà un calendario scaglionato di convocazione dei candidati, che dovrà essere comunicato preventivamente sul sito web della scuola e con mail al candidato tramite registro elettronico con verifica telefonica dell'avvenuta ricezione.
I commissari e il presidente dovranno portare con sé acqua o cibo, se riterranno di averne necessità, per uso esclusivamente personale.
Andranno igienizzate le mani e qualsiasi materiale utilizzato prima e dopo l'uso.

COLLABORATORI SCOLASTICI

A decorrere dal 3 giugno 2020 i collaboratori scolastici puliranno approfonditamente con detergente neutro i locali destinati allo svolgimento dell'esame di stato, ivi compresi androne, corridoi, bagni, uffici di segreteria e ogni altro ambiente che si prevede di utilizzare. Le operazioni di pulizia dovranno essere effettuate quotidianamente.
Oltre le ordinarie operazioni di pulizia, al termine di ogni sessione di esame (mattutina/pomeridiana) i collaboratori scolastici eseguiranno con detergente igienizzante specifico con alcool almeno al 70% la pulizia delle superfici e degli arredi/materiali scolastici utilizzati nell'espletamento della prova d'esame, con particolare riguardo a: maniglie e barre delle porte, delle finestre, sedie e braccioli, tavoli, interruttori della luce, corrimano, rubinetti dell'acqua, ecc.. In particolare, al termine di ciascun colloquio andrà operata l'igienizzazione con soluzione alcolica della sedia e del banco utilizzati dal candidato, nonché della sedia usata dall'eventuale accompagnatore.
La pulizia dei bagni, lavandini e servizi igienici andrà eseguita con cura ogni qual volta verranno utilizzati. Verranno igienizzati i pavimenti almeno 1 volta la mattina e, in caso di lavori pomeridiani, 1 volta il pomeriggio (coincidente con la pulizia a fine sessione) con detergente igienizzante a base di soluzione alcoolica diluita almeno al 70%.
Durante le attività di pulizia il personale impegnato nella pulizia ambientale indosserà i dispositivi di protezione individuale (guanti e mascherina). Il materiale di pulizia deve essere adeguatamente igienizzato alla fine di ogni sessione di pulizia. L'igiene delle mani deve essere eseguita ogni volta che vengono rimossi i DPI. Il materiale di scarto prodotto durante la pulizia deve essere collocato nei rifiuti indifferenziati.
I collaboratori scolastici, inoltre, avranno il compito di

  • controllare che siano sempre forniti di soluzione idroalcolica i dispenser dislocati nell'edificio per igienizzare le mani, e all'occorrenza ricaricarli;
  • pulire bagni, corridoi, tavoli, scrivanie, sedie, etc.
  • vigilare che nei bagni entri una sola persona per volta
  • igienizzare i bagni dopo ogni uso
  • igienizzare sedia e banco per ciascun candidato e per l'eventuale accompagnatore.

L'accesso alle zone assegnate sarà consentito dai collaboratori scolastici esclusivamente ai membri della competente commissione, nonché a un candidato alla volta e al suo eventuale accompagnatore. Non sarà consentito l'ingresso senza mascherina. I collaboratori scolastici i adopereranno per evitare assembramenti, per governare l'accesso scaglionato dei candidati e dei rispettivi accompagnatori, per assicurare il rispetto dei percorsi di entrata e di uscita individuati per ogni commissione, in modo da prevenire ogni rischio di interferenza.
I collaboratori scolastici disporranno banchi/tavoli e posti a sedere destinati alla commissione secondo lo schema planimetrico predisposto dal RSPP per assicurare il distanziamento interpersonale non inferiore a 2 metri (compreso lo spazio di movimento).
Qualora persona autorizzata ad accedere nell'edificio intenda conoscere per giustificato motivo la propria temperatura corporea, vi provvederanno i collaboratori mediante termoscanner, con conseguente igienizzazione del dispositivo e delle mani.
I collaboratori scolastici dovranno portare con sé acqua o cibo, se riterranno di averne necessità, per uso esclusivamente personale.

pdf  Circolare N. 316 del 01.06.2020